Carpaccio di polpo con patate e rucola

Questa volta ho deciso di proporvi un piatto un po’ elaborato, di sicuro effetto!! E’ un po’ lungo da realizzare, ma non è difficile è un poco impegnativo!!!

Cosa importantissima, ricordate che bisogna iniziare il giorno prima di servirlo, perché la “messa in piega” del vostro polpo deve essere di 24 ore circa.

Occorrerà una bottiglia di plastica tagliata a circa 3/4 (o qualche cosa di simile).

Il piatto può essere proposto sia come secondo che come antipasto.

Quello che vi indico è il peso minimo, sotto a questo è meglio non scendere perché si fa fatica a realizzare il piatto.

INGREDIENTI (3-4 persone):

1.100 gr di polpo

2 cucchiai di misto sedano, carota, cipolla

1-2 foglie di alloro

2 bacche di ginepro

2 dita di un bicchiere di aceto di vino

4 patate

1 mazzo grande di rucola

scaglie di Parmigiano Reggiano

Olio evo

pepe

Lavate molto bene sotto l’acqua corrente il vostro polpo. Fate un’incisione lungo la sacca (“collo”) ed estraete “gli occhi” e il “dente”, praticamente sono le parti dure, risciacquate.

Se ne avete la possibilità procedete alla cottura del polpo con la pentola a pressione, altrimenti andrà benissimo anche la pentola normale. Mettete le verdure, l’alloro, il ginepro e l’aceto nella pentola con l’acqua salata (per quella a pressione basteranno due bicchieri, per l’altra rimpite la pentola), immergete il vostro polpo appena l’acqua sarà calda. Nella cottura tradizionale ritiratelo su 2-3 volte appena immerso, mentre per la pentola a pressione procedete alla chiusura e mettete sul fuoco. I tempi di cottura per il peso che vi ho dato sono: per la pentola a pressione 18 minuti dal fischio, per la cottura tradizionale 65-70 minuti. La forchetta dovrà entrare nella carne senza difficoltà.

Nel frattempo preparate la vostra bottiglia di plastica, tagliatela  e praticate un paio di fori sul fondo, questo servirà a far scolare l’acqua in eccesso.

Quando il polpo sarà cotto, scolatelo e lasciatelo raffreddare una decina di minuti. Infilatelo nella bottiglia di plastica e pressatelo con un batti-carni (o altro). Schiacciatelo bene sul fondo e fate scolare l’acqua in eccesso su un piatto. Praticate delle incisioni sulla plastica dalle bottiglia  in alto in senso verticale e ripiegatela, in modo da chiudere la bottiglia. Sigillate con un poco di pellicola e mettete a riposare in frigorifero per 24 ore con un peso sopra (io ho utilizzato il batticarne).

Trascorso il tempo, sfilate il polpo dalla bottiglia e procedete a ricavarne delle fette sottili, con un coltello molto affilato o con l’affettatrice.

Preparate le patate;  lavatele, pelate e tagliatele sottilmente. Disponetele su una leccarda ben distribuite, salatele e aggiungete a piacere uno spicchio di aglio avendo cura di lasciarlo grande per poterlo togliere senza alcun problema. Oliate e infornate per 20-25 minuti a 215°.

E’ ora di impiattare il vostro polpo. Prendete un bel piatto, distribuite esternamente le patate (se sono ancora tiepide è meglio), al centro qualche fetta di polpo (4 circa), sopra adagiate la rucola, completate con qualche scaglia di Parmigiano Reggiano, un filo d’olio e una fettina di limone, che potrete spremere per completare il condimento.  A piacere aggiungete una spolverata di pepe!!!

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. GIAMPI ha detto:

    Mi sono chiesto cosa fosse quella cosa dentro alla bottiglia tagliata, con la pestarola sopra.
    Dopo ho capito, molto buono, una vera delizia.

    Baci GP.

  2. Stefy ha detto:

    io l’ho fatto ma al momento di tagliarlo anche usando l’affettatrice mi si tutto sfatto…come mai? ciao
    Stefy

    1. ikafl ha detto:

      Accidenti!!!!
      Sei stata attenta a comprimerlo bene, l’hai lasciato riposare 24 ore!!! Questi sono gli errori che ti possono far sfaldare il polpo!! Riprova e schiaccialo per bene con il batti carne, deve uscire tanta acqua di cottura!!!
      Un’altra cosa, non coprare un polpo troppo piccolo!!!
      Fammi sapere e buone Feste!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...