Arrosto di vitello al porto

E’ ora di cucinare un po’ di carne!!!

Ho deciso di proporvi un arrosto di vitello, gustoso e semplice, ottimo per le festività.

Facile e discretamente veloce, potete accompagnarlo a delle verdure stufate in padella o al forno, oppure a una classica insalata e delle patate. Se lo preferite potete anche cuocerle in padella insieme all’arrosto; per questo però, dovrete stare più attenti alla cottura perché il rischio è che  si asciughi troppo il sugo.

Ricordate sempre che la carne va tagliata quando si è raffreddata, mai appena cotta perché si rompe.

INGREDIENTI (per 4 persone):

1 arrosto di polpa o spalla di vitello da 600-700 gr

1 scalogno

2 bacche di ginepro

2 chiodi di garofano

20 gr di pancetta

1 costa di sedano

1 carota

3-4 foglie di salvia

1 bicchiere abbondante di porto rosso

farina

Prendete una padella capiente con il coperchio. Infarinate leggermente l’arrosto.

Tagliate a cubetti la carota e il sedano.

Tagliate lo scalogno a fette sottili e la pancetta a pezzi piccoli, rosolateli per un paio di minuti con un filo d’olio. Fate rosolare anche l’arrosto su tutti i lati, fuori dal fuoco aggiungete i pezzetti di sedano e carota, le foglie di basilico, le bacche di ginepro, i chiodi di garofano e salate bene il tutto.  Rosolate un altro minuto e aggiungete il porto, chiudete la padella e proseguite la cottura con il coperchio.

Girate l’arrosto ogni quarto d’ora e cuocete, sempre coperto, per circa un’ora. Scoperchiate e lasciate andare per altri 10 minuti. Ritirare la carne e se il sugo di cottura è ancora molto liquido, proseguite per altri 10 minuti.

Ricordate che per capire se la carne è pronta, si punzecchia con la forchetta. Se l’acqua che esce è trasparente è pronta, se è rossa ha necessità di proseguire la cottura, se non esce niente vuol dire che avete cotto troppo la vostra carne.

Una volta che il sugo si sarà ristretto, frullatelo e se sarà ancora troppo liquido, aggiungete una punta di cucchiaio di farina.

Quando la carne si sarà raffreddata, togliete la rete e tagliate a fette. Al momento di andare in tavola: riscaldate a fuoco basso per pochi minuti nella vostra pentola la salsa, sopra le fette di arrosto che scotterete da entrambi i lati e sarete pronti per servire.

Nel caso vogliate cuocere anche le patate, incorporatele negli ultimi 20 minuti di cottura dell’arrosto, ma aggiungete mezzo bicchiere di porto in più nel momento sopra indicato. Dovrete mescolare più spesso e controllare che non si attacchino. Se il sugo si asciuga troppo potete aggiungere un po’ di acqua o di dado vegetale.

arrosto arrosto1arrosto3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...